Struttura tematica

La rivista è stata organizzata in cinque sezioni :
  1. Sezione esperienze In essa confluiscono contributi relativi alla divulgazione di metodologia applicate, correlabili a precisi riferimenti teorici. Viene privilegiato l'aspetto descrittivo dell'intervento, l'aspetto esemplificativo di case-work, la documentazione metodologica, di osservazione e di documentazione di risultato. Tecnica e indicatori di efficacia sono parte complementare. Tale sezione si riferisce sia al lavoro con gli utenti o con la famiglia sia al lavoro sulle condizioni di contesto-sistema-setting, sia all'intervento sociale o dell’organizzazione. Il lavoro descritto va contestualizzato in quanto realmente effettuato (tipologia del servizio, spazio-tempo di realizzazione, utenti coinvolti, teoria della tecnica applicata, indicatori di risultato, etc.).

  2. Sezione ricerca In essa trovano spazio contributi originali relativi all'approfondimento di elementi particolari che riguardano gli utenti, il servizio, il sistema sociale. L'ottica privilegiata è quella della sperimentazione e dell'innovazione, della costruzione d'ipotesi e del tentativo di accrescimento delle conoscenze specifiche. Il focus non è più quindi esperienziale ma sperimentale, basato su una specifica metodologia della ricerca e finalizzato alla promozione dello sviluppo del pensiero, delle conoscenze disponibili, dei saperi.

  3. Sezione formazione In tale sezione vengono collocati i contributi relativi ai modelli teorici che costituiscono direttamente o indirettamente il riferimento per il servizio. La cultura del servizio viene descritta in base ai riferimenti prevalenti, alla modellistica e all'epistemologia, rappresentando quindi un terzo livello rispetto alle prime due sezioni, o un meta-livello. Tale cornice più ampia rappresenta il sistema di pensiero nel quale si colloca poi l'operatività o la prassi, costituendo il piano dellorganizzazione istituzionale, dei macro-obiettivi o del massimo paradigma, dell'etica applicata, della cultura istituzionale, sociale o economica che fonda il servizio. Particolare spazio viene riservato all'analisi del funzionamento d'equipe e del gruppo curante.

  4. Sezione contributi famigliari e lavoro con le famiglie Nella quarta sezione vengono ospitati lavori indirizzati alle famiglie degli utenti sui due versanti della loro diretta partecipazione attraverso contributi specifici e delle forme dell'organizzazione istituzionale finalizzate alle famiglie stesse. L'obiettivo consiste nello sviluppare elementi di collaborazione nel rispetto del principio della presa in carico compartecipata o comunque della realizzazione di servizi alla persona governati da regole di trasparenza organizzativa e da una mission condivisa.

  5. Sezione informazione In essa confluiscono informazioni di settore in merito a quanto avviene sul territorio nazionale: convegni, studi di settore, piani formativi e scuole di specializzazione, servizi di consulenza per le famiglie, recensioni bibliografiche e iniziative editoriali, iniziative istituzionali, apertura o riorganizzazione di nuovi servizi, etc.